Chiarimento marca da bollo sulla ricevuta

  • 25 settembre 2019

Agenzia delle Entrate – Divisione contribuenti (Direzione Centrale Persone Fisiche, Lavoratori Autonomi ed Enti non Commerciali)
Risposta n. 361

OGGETTO: Esenzione imposta di bollo su corrispettivi corrisposti da associati/tesserati e sui conti correnti – DPR 26 ottobre 1972, n. 642 – Articolo 11, comma 1, lett. a), legge 27 luglio 2000, n. 212

Le ricevute della società sportiva dilettantistica sono certificazioni e non vanno tassate
Uno dei chiarimenti del “pacchetto bollo” forniti in data 30 agosto 2019 dall’Agenzia delle entrate è contenuto nella risposta n. 361 e riguarda una società sportiva dilettantistica senza fine di lucro, riconosciuta dal Coni, che usufruisce del regime speciale previsto dalla legge n. 398/1991.
La società precisa che fino ad oggi, per certificare i corrispettivi incassati per i servizi forniti agli associati, ha emesso ricevuta non soggetta a Iva assolvendo l’imposta di bollo.
Dal 1° gennaio 2019, però, con la modifica apportata all’articolo 27-bis della tabella allegata al Dpr n. 642/1972, anche le società sportive dilettantistiche senza fine di lucro, riconosciute dal Coni, sono esentate dal pagamento dell’imposta di bollo su atti, istanze, estratti, contratti, certificazioni, dichiarazioni e altri documenti.
L’istante chiede se tale agevolazione possa essere applicata anche alle ricevute rilasciate agli associati/tesserati e possa essere riconosciuta anche per i conti correnti.
L’Agenzia delle entrate appoggia la tesi della società ritenendo che le ricevute rilasciate dall’istante possano essere considerate “certificazioni” dei servizi erogati agli associati a fronte dell’importo versato dai beneficiari delle prestazioni, rientrando, quindi, tra le ipotesi agevolative previste dall’articolo 27-bis.
La soluzione positiva per l’istante vale anche per gli estratti conto corrente perché, secondo le Entrate, tra i documenti definiti dalla norma come “estratti” possono essere compresi anche quelli contenenti le informazioni relative alla gestione finanziaria del conto corrente.

(Fonte: FiscoOggi – Rivista on line dell’Agenzia delle Entrate – 30 agosto 2019)

Copiato dalla sezione News della UISP